10 consigli su come prevenire la SIDS

La SIDS o meglio nota come “morte in culla” è il nome dato alla morte inaspettata del lattante, apparentemente sano, durante il sonno.

Questa sindrome colpisce i bambini tra un mese e un anno di vita ed è oggi, la prima causa più comune di morte dei bambini nati sani.

Un vero e proprio incubo per noi genitori, siamo sinceri!

Nonostante le cause della SIDS non siano ancora ben chiare – seguendo alcune piccole raccomandazioni – possiamo comunque riuscire a prevenire il rischio.

 

Ecco 10 consigli su come prevenire la SIDS

 

– Posizione supina.

La prevenzione comincia dal dormire in posizione corretta … è importante che il bambino dorma a pancia in su (supino), meglio se nella stanza dei genitori.

 

– Materasso rigido.

Evitiamo di far dormire il bambino su materassi, cuscini e piumini eccessivamente soffici e avvolgenti, meglio che siano rigidi, traspiranti, ben aderenti alle sponde del lettino e soprattutto certificati.

No al cuscino tradizionale, in modo che la testa del bimbo resti sempre orizzontale.

 

– Latte materno.

L’allattamento al seno materno riduce il rischio di Sids e questo perché il latte materno oltre ad essere un elemento importante per la salute del piccolo, esercita un effetto protettivo contro questa sindrome.

 

– Areazione.

Nei locali dove riposano i bambini gli ambienti devono essere arieggiatispesso. Cercate di aprire un paio di volte al giorno le finestre, per almeno 10 minuti.

Una raccomandazione: non fumate in casa e soprattutto nell’ambiente in cui dorme il bambino.

 

– Ciuccio.

L’uso del ciuccio durante il sonno riduce del 90% il rischio della sindrome.

Posto che il ciuccio deve essere dato al neonato dopo il mese di vita (per non interferire con l’inizio dell’allattamento al seno) e sospeso possibilmente entro l’anno di vita (per evitare che disturbi il buon sviluppo dei denti).

 

– Non utilizzare le coperte.

Non utilizzare le coperte per coprire il neonato, meglio utilizzare il sacco nanna, perché previene il rischio soffocamento sotto le lenzuola.

Il sacconanna infatti, è stato studiato in modo tale che il bambino non scivoli al suo interno e soprattutto che non resti aggrovigliato nelle coperte o nel lenzuolo.

Il sacco nanna si può usare a partire dai 4kg di peso del neonato ed esiste in diverse varianti di modello e con pesantezze diverse.

Non deve essere posto sulla testa del bambino ma deve coprire solo fino al petto e le braccia devono esser scoperte in modo da evitare che il loro movimento possa portare il lenzuolo a coprire la testa e le vie respiratorie.

 

 

– Temperatura 21°.

L’eccessivo calore rappresenta un fattore di rischio molto rilevante per la Sids.

È importante per ciò far dormire il bambino ad una temperaturaadeguata, compresa tra i 18 °C e i 20 °con un tasso d’umidità intorno al 50%.

Assolutamente vietato far dormire il bambino lontano da fonti di calore.

 

– Vietato vestire il bambino eccessivamente.

Non coprite eccessivamente vostro figlio con strati di indumenti durante l’inverno, meglio vestirli e scegliere tessuti traspiranti.

 

– Evitare la condivisione del lettone con i genitori, almeno per questi primi mesi d’età.

È assolutamente sconsigliato far dormire il bambino nel lettone con mamma perché così facendo evitiamo che il bambino scivoli sotto le coperte mentre dorme con il rischio di soffocamento.

 

 

– No al fumo.

Prima e dopo la nascita. Mamma e papà non devono fumare in casa e/o nell’auto dove viaggia il piccolo.

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: