Trekking in famiglia: da Cartore al Lago della Duchessa.

Oggi vista la limpida giornata, abbiamo deciso di regalarci una splendida camminata di trekking al Lago della Duchessa (1788 m): un lago montano d’altura, in provincia di Rieti, che si trova al confine tra Lazio ed Abruzzo.

Equipaggiati di tutto punto, abbiamo iniziato la nostra passeggiata partendo dal parcheggio di Cartore, un piccolo borgo che si trova proprio alle pendici delle Montagne della Duchessa.

Ci aspettano circa due ore e mezza di cammino e zaino in spalla decidiamo di avventurarci per il sentiero n.2B.

 

 

 

Attraversiamo con non poca fatica – visto il dislivello  –  il “Vallone di Fua“. Un selvaggio canyon, scavato nella roccia e caratterizzato da un meraviglioso faggeto.

 

 

Il sentiero che dobbiamo affrontare è un po’ impervio, tant’è che proprio qui iniziano i primi capricci di mio figlio. In questa valle troviamo anche un paio di passaggi non proprio semplici. Sono presenti delle catene infatti, attaccate alla parete ad uso corrimano, che richiedono comunque un’attenzione maggiore.

 

 

Entriamo poi nel “Vallone del Cieco” dove sono presenti 5 rifugi in muratura dei pastori – detti appunto “stazzi” – messi lì a disposizione degli escursionisti. Giusto il tempo di curiosare un pochino e riprendiamo subito la nostra passeggiata. Oramai il peggio è passato ed il percorso si è fatto decisamente più pianeggiante.

 

 

Arriviamo finalmente al Lago della Duchessa, dove ad aspettarci ci sono circa una decina di cavalli liberi e delle simpaticissime mucche che pascolano paciosamente.

 

 

Decidiamo infine di sdraiarci al sole e di gustarci il tanto atteso pic-nic di fine passeggiata. Qui lo scenario è veramente suggestivo.

 

 

Per il rientro, decidiamo di ripercorrere all’inverso il medesimo sentiero.

Qualche consiglio.

– Il percorso sopra descritto, pur essendo a prova di bambino di 7 anni, sappiate che richiede un fisico allenato e soprattutto l’utilizzo di scarpe da trekking adeguate e questo per via del terreno un po’ scivoloso. Mi raccomando quindi, lasciate a casa le sneakers e se avete delle bacchette, portatele con voi, vi torneranno molto utili soprattutto in salita.

– Prima di intraprendere una qualsiasi camminata di trekking con bambini, trovate sempre qualcosa di interessante da raccontare loro. Fate in modo che i piccoli non si annoino mai! Inventatevi magari storie buffe, parlate pure degli animali oppure della natura del posto, l’importante è che i più piccolini siano sempre motivati ad arrivare in cima!

– Quando rientrate al parcheggio di Cartore, approfittatene per fare una sosta ai “Casali di Cartore“, un ristorante molto accogliente che si contraddistingue, oltre che per l’ottima cucina e per la splendida location anche e soprattutto per la meravigliosa ospitalità dei due padroni di casa: Anna e Marco.

 


 

Se volete concludere in bellezza una giornata all’insegna della natura, questo è il posto che fa per voi!

Casali di Cartore

Località Cartore | Autostrada Dei Parchi, 02021, Borgorose, 

 

2 Risposte a “Trekking in famiglia: da Cartore al Lago della Duchessa.”

  1. Bella passeggiata!!!mi piace

    1. SBRIGATI, Mamma dice: Rispondi

      Te la consiglio assolutamente!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: